FinanzaIl ruolo dell’azionista

Redazione Economind3 anni ago15634 min

Per definizione, l’azionista è un soggetto che legalmente possiede quote di proprietà di una società per azioni. Le quote di proprietà si chiamano proprio azioni.

I diritti dell’azionista

Dalle azioni, dipendono i diritti di cui gode l’azionista che possono essere, ad esempio: il diritto di vendita delle azioni stesse, il diritto di partecipazione alle assemblee dei soci, il diritto di partecipazione alle attività rimaste dopo la liquidazione della società.

La figura dell’azionista appartiene alla categoria stakeholder che si traduce come “titolare di una posta in gioco” ma che si identifica come il così detto “portatore di interesse”. L’azionista in particolare è un portatore di interesse nei confronti della società.

Due tipologie differenti di azionisti

Gli azionisti inoltre possono essere considerati appartenenti al mercato primario o secondario. La differenza tra le due tipologie di azionisti è che l’azionista appartenente al mercato secondario possiede azioni acquistate da altri azionisti. Gli azionisti del mercato secondario quindi non investono direttamente capitale alla società. Al contrario, gli azionisti appartenenti al mercato primario forniscono capitale alla società aderendo ad un IPO.

Essere azionista

Essere un’azionista non è solo un’accezione ma anche un’attitudine non così scontata. Possiamo infatti trovare azionisti impeccabili ed azionisti che non sempre sanno scegliere i giusti titoli azionari con cui investire. Per investire in borsa con un buon rendimento e con professionalità, i veri azionisti sanno che è necessario eseguire l’analisi fondamentale, ovvero delle considerazioni sul mercato. Infatti, queste considerazioni risultano molto utili a chi deve decidere di investire in borsa e soprattutto a chi decide di farlo tramite le azioni. Il metodo dell’analisi fondamentale tiene conto di alcuni parametri dell’azienda e quindi variano per ognuna di essa.

Questo metodo viene affiancato sempre all’analisi tecnica al fine di stabilire il prezzo corretto di un titolo in base alle caratteristiche economico finanziarie caratteristiche della società cui fa riferimento. Questi due metodi sono quelli utilizzati dagli azionisti per individuare le migliori azioni su cui investire.

Redazione Economind

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *