ConsumoNews10 cose che forse non sai sul denaro

Redazione Economind2 anni ago5095 min

Perché i salvadanai sono a forma di maialino?

Possiamo trovare salvadanai di ogni forma e misura, ma quella classica rimane sempre il maialino. Il salvadanaio più antico risale a più di 2.000 anni fa, ma il primo a forma di maiale è apparso solamente nel 1700. Probabilmente ciò deriva da un gioco di parole nato nella vecchia Inghilterra. Nel ‘700, infatti, si utilizzavano molto la “pygg”, un tipo di argilla per realizzare vasi e piatti, dove in molti conservavano anche il denaro. L’assonanza con il nome “pig” (maiale) ha portato i ceramisti dell’epoca ad iniziare a realizzare salvadanai a forma di maiale.

Etimologia della parola Pecunia

Tra il baratto e l’arrivo della moneta vi fu un periodo di transizione, dove gli scambi erano regolati da un unità di misura uguale per tutti: il sale, il tè o il bestiame. Proprio da quest’ultimo deriva il termine pecunia, da pecus (pecora).

Etimologia della parola Salario

Stessa storia per la parola salario, la quale, invece, deriva dal sale. Questo, infatti, veniva utilizzato per pagare i soldati romani.

Etimologia della parola Moneta

Il termine moneta deriva dalla prima zecca di Roma: il tempio di Giunone Moneta. Moneta deriva dal latino Monere (ammonitrice).

La banconota con il valore più alto

La banconota con il valore nominale più alto mai emessa fu quella da un miliardo di Pengo Ungheresi, del 1946. Tuttavia quello fu un periodo di grande inflazione, perciò la banconota con il valore reale più alto fu un’altra: quella da 10.000 dollari americani, in circolazione dal 1945 al 1969. Si stima che ne esistano ancora 336.

Il bancomat più remoto del mondo

I bancomat sono ovunque, ma davvero ovunque, addirittura a ridosso del Polo Sud, in Antartide, nella base permanente di McMurdo.

Perché i bordi delle monete sono zigrinati?

La zigrinatura sui bordi delle monete fu adottata per la prima volta nel ‘600 da Isaac Newton. Il loro scopo era quello di evitare la tosatura, pratica molto in uso all’epoca per grattare e rivendere il materiale prezioso di cui le monete erano fatte.

Le rappresentazioni più bizzarre sul retro delle banconote

Siamo soliti vedere personaggi politici o storici, monumenti, ecc, sul retro delle banconote. Alcuni stati si sbizzarriscono nel realizzare le propri banconote. Alcuni più di altri: nell’isola di Niue, in Nuova Zelanda, sono circolate banconote davvero bizzarre, rappresentanti vari personaggi della cultura moderna, dai Pokemon ai personaggi di Star Wars.

Record di apparizioni

Il record di apparizioni su banconote spetta alla regina Elisabetta II d’Inghilterra, comparsa in più di 30 diversi paesi.

Quanti batteri ci sono su una banconota?

Si sa le banconote non sono un master di igiene. Ogni banconota arriva a contare fino 25.000 batteri.

Redazione Economind

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *